La collaborazione continua…

In Articoli IT by Alberto Baldisserotto

Il primo incontro di persona con Terence è avvenuto nel 2013, anche se ero in contatto già da qualche anno prima sia con lui che con Bud per la lavorazione a quello che poi sarebbe divenuto il volume a fumetti ‘Il bordello di New Orleans’ (prequel di ‘Lo chiamavano Trinità…’).

Di quell’incontro ricordo un insieme di emozioni che non troveranno mai una descrizione…forse il battito delle pulsazioni che ho ora, al solo ricordo di quel momento, possono darne una vaga idea.

Terence con la sua semplicità ha il dono di metterti a tuo agio, tanto da farti dimenticare di essere di fronte ad una leggenda vivente.
In questo modo si riesce ad entrare in contatto con la persona che sta dietro l’attore dove emerge la sua immensa umiltà e sensibilità artistica, che si è rivelata sempre più tangibile con l’avanzare della collaborazione nel tempo.

Negli anni il rapporto artistico è andato in crescendo ritrovandomi attualmente alla lavorazione di un secondo volume assieme a Leonardo Baldelli, coinvolto in un progetto per lo store ufficiale e, di recente, all’interno dell’appassionante libro della scrittrice Cristina Dente che porta con sè un grande messaggio umanitario.

E’ stato un grandissimo onore presenziare all’Anteprima del Politeama di Terni per la prima proiezione del suo ultimo lavoro ‘Il mio nome è Thomas’ e, sempre più, vedendolo da vicino sia ‘dietro le quinte’ che nell’esposizione al pubblico dimostra come sia importante rimanere semplicemente sè stessi.

Pian piano si svela un mondo per il quale trovo perfettamente idoneo il titolo ‘Semplicemente…Terence Hill!’ pensato da Cristina, con la quale sono felice di collaborare e mi complimento per l’iniziativa lodevole a scopo di beneficenza.

All’ingresso del Cinema ha lasciato delle cartoline con la sua scrittura a mano, riportante la frase:

Grazie,
Terence Hill!

Personalmente con il cuore tolgo la virgola per dire:

Grazie Terence Hill!

Alberto